aporia srl - sistemi integrati qualità sicurezza ambiente

Servizi

Newsletter

Corsi e News

Nullità del contratto a tempo determinato se Valutazione dei rischi


... Leggi Tutto

Nuovo modello OT 23 per la riduzione del premio Inail


... Leggi Tutto

F-Gas


... Leggi Tutto

Novità SISTRI


... Leggi Tutto

Questionario di autovalutazione nuovo Regolamento Europeo sulla Protezione dei Dati (GDPR)


... Leggi Tutto

Servizio di assistenza su adempimenti privacy


... Leggi Tutto

Regolamento europeo in materia di protezione dei dati personali


... Leggi Tutto

Formazione del Datore di Lavoro in caso di utilizzo di attrezzature


... Leggi Tutto

Accessibilità in sicurezza ai punti di prelievo per emissioni in atmosfera


... Leggi Tutto

Manutenzioni periodiche


... Leggi Tutto

Formazione delle attrezzature non comprese nell’Accordo Stato-Regioni


... Leggi Tutto
Atmosfere Esplosive
ATEX è il nome convenzionale della direttiva 94/9/CE dell'Unione Europea per la regolamentazione di apparecchiature destinate all'impiego in zone a rischio di esplosione. Il nome deriva dalle parole ATmosphere ed EXplosion.

La direttiva è entrata in vigore il 1º marzo 1996 ed è diventata obbligatoria il 1º luglio 2003 per tutti gli stati dell'Unione, e impone la certificazione ATEX a tutti i prodotti commercializzati nell'Unione stessa, indipendentemente dal luogo di produzione e dalle normative in esso in vigore, se installati in luoghi a rischio di esplosione, con l'eccezione di:
• Apparecchiature mediche
• Apparecchiature destinate all'uso in luoghi di produzione o stoccaggio di esplosivi
• Apparecchiature marittime imbarcate, o comunque offshore
• Mezzi di trasporto (esclusi quelli per uso in atmosfere esplosive)
• Apparecchiature per uso domestico
• Impianti a biogas

In Italia, la direttiva ha avuto forza di legge con il decreto del Presidente della Repubblica del 23/03/1998 n. 126. (Regolamento recante norme per l'attuazione della direttiva 94/9/CE in materia di apparecchi e sistemi di protezione destinati ad essere utilizzati in atmosfera potenzialmente esplosiva.)

Come la maggior parte delle normative relative alla protezione contro le esplosioni, la direttiva distingue il rischio secondo la natura del prodotto pericoloso, e secondo la temperatura di accensione del prodotto stesso.

Il servizio tecnico di aporia, dopo un lungo percorso di formazione specifico del proprio personale, è in grado di fornire il supporto necessario e la corretta valutazione del rischio per l'implementazione di questo particolare adempimento normativo.

Stampa Pagina Stampa Pagina

Visitando il nostro sito, accetti il nostro uso dei cookies